1974 Views |  2

Parigi-Amsterdam ~ Parte 3

Oggi torno a parlarvi di Amsterdam (Parigi-Amsterdam ~ Parte 1 & Parte 2).
Sulla scrivania ho ancora la mia Lonley Planet vissuta, stropicciata, con la copertina ‘a onde’ per colpa di quella bottiglietta d’acqua chiusa male. Quando la comprai era solo un libro, che profumava ancora di nuovo, su di una città che non conoscevo affatto e che mai mi sarei aspettata di adorare a tal punto.
Cos’è che ha fatto la differenza?
Sono una persona che non ama le vacanze al mare (perché il troppo relax mi annoia) e soprattutto che non può chiamare tale una vacanza in cui non ci siano metro da prendere al volo, bus da rincorrere e cartine da contemplare a lungo.
Io, da una vacanza devo tornare stanca con i piedi a pezzi che mi ricordano quanta strada ho fatto e quante cose ho avuto la fortuna di vedere.
Ma questa volta non ci sono state metro da prendere al volo e bus da rincorrere, questa volta c’era lei. La bicicletta!
Vuoi andare ad Amsterdam e non prendere una bici?
Noi non abbiamo avuto bisogno di noleggiarle, erano già incluse nell’affitto della casa che abbiamo trovato su Airbnb (sotto trovate anche le foto del nostro appartamento).
In soli cinque minuti capirete che ad Amsterdam tutti vanno in bicicletta dappertutto. Letteralmente. Vanno in bici dal dentista, al lavoro, all’opera, al brunch, non importa se fuori piove, se c’è il sole, se nevica o se c’è la nebbia. E così ci siamo adattati anche noi, non fermandoci neanche di fronte alla pioggia.
Chi mi segue su Instagram (QUI) avrà visto la mia stupenda, nera, elegantissima bici ed avrà anche letto la descrizione alla foto. No?? Allora lo scrivo anche qui. Rileggerlo adesso mi fa ridere ma è l’assoluta verità!
“La comodità di trovare subito parcheggio, di arrivare ovunque senza essere schiavi degli orari del tram, senza contare la spensieratezza che infonde. Poi, dall’altra parte, il dolore di chiappe che ti lascia!”
Si, il dolore di chiappe! Ma vi assicuro che passa immediatamente.
Quello che rimane sono i ricordi di una vacanza diversa dalle altre, di una città affascinante piena di fiori, luci……e birra!

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Non è consentito ripubblicare, anche solo in parte, questo articolo senza il consenso del suo autore.
Copyright © GBmyND